Antiche Moschee

mosque-nalut
 
 

Le antiche moschee rappresentano un capitolo della storia dell’Islam che, seppur ampiamente studiato nell’ambito della cultura scientifica ufficiale in ambito universitario, sia nei paesi di fede musulmana che altrove, risulta tuttora ammantato di mistero per quanto riguarda il Jebel Nafusah. Il “Gruppo di Studio Multidisciplinare Civiltà ed Architettura Vernacolare Berbera” ha intrapreso una campagna di rilevazione, restituzione e studio delle principali moschee situate negli antichi villaggi, delle quali una quota significativa risulta in tutto od in parte troglodita.

Moschea dell’antico villaggio di Nalut: è situata nei pressi del Gasr, in posizione panoramica, è stata recentemente restaurata e spesso è aperta per il pubblico. Sono stati recuperati interessanti particolari architettonici quali la canalizzazione delle acqua piovane che riforniscono una cisterna asservita ai lavacri rituali prima della preghiera.

Moschea di Haraba: una delle poche moschee in parte troglodita, sconosciuta anche ai libici, è caratterizzata da un contrafforte che la rende unica nel suo genere. Giace circondata da un antico villaggio posto in posizione appartata e raggiungibile solo a piedi. Su richiesta, i locali sono in grado di assistere i visitatori interessati alla scoperta degli interni, che sono tuttora sufficientemente mantenuti.

Moschea di Uazzin: in parte troglodita, in posizione panoramica dalla quale si gode una spettacolare visuale della valle sottostante, molto suggestiva e discretamente mantenuta. E’ possibile la visita agli interni prima dell’ascesa, su richiesta al guardiano, che abita a valle.