Gasr Nalut [Adrar 'Nfusen]

Gasr Nalut, il più famoso, sulla rotta per Ghadamès, il più spettacolare ed il più visitato dagli stranieri di passaggio, Il Gasr più studiato da Wadi Adrar, che ha ottenuto le prime restituzioni aeree mediante la tecnica KAP messa in atto dalla Specialista Jana Lupinc.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sono stati necessari molti giorni da duro lavoro, molti tentativi falliti come quello raffigurato qui sotto, e svariate centinaia di scatti per ottenere l’unica immagine in pianta in HD del Gasr Nalut finora esistente.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La cultura popolare locale attribuisce al Gasr Nalut un’età imprecisata, comunque non superiore ai due secoli, ma la sua conformazione sembra di tipo arcaico e la presenza di un villaggio con il nome di Tabumati situato nella stessa posizione geografica sulla falesia del Jebel è riportata già nelle cronache di epoca romana. Al centro dell’antico villaggio Berbero spicca il Gasr Nalut, antico granaio fortificato affacciato sulla falesia del Jebel Nafusah. La costruzione è irregolare a pianta grossolanamente rettangolare in malta, sabbia e pietre locali non lavorate, delimitata da un muro esterno continuo dotato un’unica apertura chiusa da un massiccio portale di legno di palma dotato di una  chiusura di sicurezza ingegnosa quanto semplice. Il Gasr si trova nel centro delle rovine dell’antico villaggio rupestre e, la sua funzione sembra essere esclusivamente lo stoccaggio delle derrate, in quanto l’agglomerato di Gurfa che ne occupa la posizione centrale  lascia libero solo un piccolo sentiero anulare che permette il passaggio di una sola persona per volta. Il Gasr non può dunque essere stato  destinato a difendere gli abitanti da eventuali minacce, dato che non esiste uno spazio fisico dove possano riunirsi anche solo pochissime persone. La posizione indovata nell’abitato potrebbe quindi significare che è compito del villaggio e dei suoi abitanti difendere anche a costo della propria vita il Gasr e le preziosissime derrate in esso contenute. In questo habitat sfavorevole, le difficoltà di ottenere frutti dalla terra per mezzo della cultura secca rendono le derrate alimentari forse ancora più preziose della stessa vita dell’uomo che le ha coltivate. All’interno dei Gurfa del Gasr Nalut, unico caso dei tre Gasr presenti sul Jebel Nafusah, esistono paramezzali in legno posti a frazionare lo spazio interno che potrebbero fornire utili informazioni sulla costruzione, la manutenzione ed il susseguirsi dei cicli costruttivi dei Gurfa poiché tali strutture possono resistere anche per millenni in determinate condizioni.

Restauri-4.2

 

 

Allegati

Le Pubblicazioni

2.Qasr Nalut
 

Condividi: